Tutelare la proprio salute, una questione di cura quotidiana

0
59

Quando chiedo ai miei pazienti come tenere pulita la casa o come fare una lavatrice mi rispondono alla perfezione; se invece chiedo loro come tenere pulito il loro organismo, come essere in forma e in salute e come avere una buona digestione non sanno rispondere bene, hanno idee confuse, dicono di non fare nulla o di fare troppo, ma senza una procedura corretta.

Ora se chiedessi a te come fare per avere una casa pulita e sana, mi risponderesti che dovresti avere la costanza di fare qualcosa ogni giorno, di arieggiare la casa, di aprire le finestre quando c’è il sole, di togliere la muffa dai muri, di mettere i rifiuti nel sacchetto di plastica e buttare la spazzatura, di passare prima la scopa e poi lo straccio con l’acqua ed il prodotto specifico per ogni pavimento, che sia parquet, cotto o marmo, e solo alla fine passare la cera; mi diresti che togli le scarpe prima di entrare in casa; che terresti in ordine sia negli armadi che sulle superfici, che faresti una corretta manutenzione degli elettrodomestici, che conservi le garanzie; che utilizzi i programmi ed i carichi giusti per la lavatrice e la lavastoviglie; che controlleresti i fili elettrici e le prese; che non terresti tutte le luci accese  di notte; che controlleresti le strutture portanti come i pilastri e le travi della casa e le eventuali crepe nel muro; che la proteggeresti dai ladri con porte blindate, antifurto, grate alle finestre; che utilizzeresti mobili, rivestimenti, vernici e tessuti naturali; ed altro ancora.

 Sto scrivendo cose ovvie e banali, ma rapportando questi esempi a cosa molti fanno vivere al proprio organismo sarebbe come scrivere l’esatto contrario:

Immagina una casa buia, umida, con la muffa, dove non si aprono mai le finestre e le luci artificiali sono accese fino a notte fonda; dove la spazzatura viene accumulata agli angoli e poi ovunque; dove non si lava a terra; dove qualsiasi indumento, che sia di lana, cotone, bianchi o colorati venga lavato insieme agli altri in lavatrice a 100 gradi; dove i fili elettrici sono scoperti; dove i pilastri portanti sono a rischio di crollo; dove l’antifurto suona anche al passaggio di una formica; dove la porta d’ingresso e le finestre non si chiudono bene; dove i mobili sono fatti di truciolato, plastica, colle e vernici tossiche, dove le lenzuola sono sintetiche; dove c’è chi urla ma non viene ascoltato; ed altro ancora. Ci abiteresti in una casa del genere? No, sicuramente no!

 E così noi infiammiamo ed ammaliamo il nostro corpo quando non passiamo un sufficiente tempo all’aria aperta e al sole, non respiriamo in maniera corretta, fumiamo o respiriamo smog; quando mangiamo cibo spazzatura, non ci idratiamo a sufficienza pur sapendo che l’acqua serve per tenere pulito il nostro organismo, non andiamo regolarmente di corpo riassorbendo così le tossine del colon; quando non ascoltiamo i segnali che il corpo ci manda, sussurrandoli e poi urlandoli; quando dormiamo poco o non rispettiamo il ritmo giorno notte ed andiamo a dormire sempre tardi; quando ci “imbottiamo” di farmaci senza un razionale medico; quando cerchiamo il rimedio salvavita; quando ci carichiamo di pensieri ed energie negative ed altro ancora.

E tu che leggi cosa fai per la tua salute? 

Anna De Antoni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui