Che 2023 che sarà?

0
129

Secondo Nostradamus l’inizio di una nuova era

Proviamo a fare un mix tra il massimo della razionalità e un oroscopo particolare per provarci a farci un’idea di che 2023 sarà. Dopo due anni di Covid e la guerra che ha segnato inattesa dal cuore dell’Europa il mondo intero, la Commissione europea prevede una crescita del PIL in Italia pari al 3,8%, anche se per l’anno successivo si ridurrebbe a meno di un terzo: ma come dire, prendiamo un problema ed un anno per volta. Ma non sono solo gli esperti di numeri della UE a guardare al 2023: anzi potremmo andare molto indietro per scoprire cosa ci attende. Che anno sarà quello che ci attende? L’inizio di una nuova era. A sostenerlo Nostradamus, che lo ha etichettato tra il sacro, nel senso di spirituale, e il pericoloso per l’intera umanità, verso la via di una profonda trasformazione. Intanto al di là delle stime economiche, ci vede anche un periodo di crisi economica internazionale!

Il celeberrimo astrologo cinquecentesco – spesso al centro della bufera per l’interpretazione delle sue Profezie – ci aveva preso a nostro giudizio pronosticando una guerra mondiale fatta di “combattimenti sulla terra e sull’acquatra il 2022 e 2023. E se possiamo dire: va benissimo che si fermi, qui e così, e quanto prima. Questo vaticinio porta diretto a quello della possibile distruzione di “un grande impero” nel 2023: quale sarà? Senza omettere il passaggio relativo al fuoco celeste sull’edificio reale”. A cosa si riferisce? Il timore è per gli interpreti tutto per l’utilizzo di armi chimiche nel cuore dell’Europa con le centrali nucleari in Ucraina che fanno sempre e davvero più paura.

E su cos’altro ci ha preso? Da francese, sugli inglesi, of course. Prevista la scomparsa della regina Elisabetta II, è sceso nei dettagli: indicando 12 giorni di lutto (che abbiamo vissuto in diretta TV), e che il regno nel 2023 avrebbe avuto un nuovo giorno festivo, quello dell’incoronazione nuovo re: Carlo III. E così sarà proprio il 6 maggio. Cos’altro poi? Torniamo in Italia, ma non è una questione economica, anzi. Parliamo di spirituale. Le quartine di Nostradamus sul possibile nuovo Papa di Roma nel 2023. Chi sarà? Un “giovane – compatibilmente con l’età da conclave – che “otterrà un’alta posizione“. L’astrologo si spinge oltre prevedendo un pontificato di 6 anni, fino al 2029. Senza dimenticare la profezia del Papa Nero: l’ultimo pontefice sovrano di Roma, ma con un pontefice dei Gesuiti per noi è troppo semplice… 

E allora torna in testa una canzone che ha più versi che ben si prestano ad una citazione:

Ah che sarà, che sarà
Che tutti i loro avvisi non potranno evitare
Che tutte le risate andranno a sfidare
Che tutte le campane andranno a cantare
E tutti gli inni insieme a consacrare

E tutti i figli insieme a purificare
E i nostri destini ad incontrare

Buon destino a tutti i nostri lettori per il 2023 e oltre!

Angela Oliva

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui