Un Frecciarossa dedicato al Generale dalla Chiesa

0
25

Ci sono segni e segni. Quello della morte del Generale Carlo Alberto dalla Chiesa ucciso 40 anni fa a Palermo per mano della mafia. Un segno, terribile, rimasto nella memoria e nell’anima del nostro Paese. Il Generale dalla Chiesa però ha lasciato un segno ancora più grande e più forte che è quello del suo esempio di uomo di Stato che ancora oggi vive e si trasmette nelle nuove generazioni. L’iniziativa presa dalle Ferrovie dello Stato è sicuramente una bella cosa. Spesso vediamo i treni segnati da graffiti peraltro di discutibile gusto e poco rispettosi di un bene comune. Sarà invece possibile vedere un segno forte nell’immagine del Generale dalla Chiesa che adornerà un Frecciarossa dedicato che viaggerà da Torino a Reggio Calabria con l’immagine del Generale e Prefetto ucciso dalla mafia il 3 settembre 1982.

Un Frecciarossa dedicato al Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, con l’immagine del suo volto e una sua celebre frase impresse sulle fiancate del treno, viaggerà fino al 31ottobre lungo la rotta ferroviaria Torino – Reggio Calabria per commemorarne il sacrificio a 40 anni dal brutale eccidio di via Isidoro Carini a Palermo.

 Il Frecciarossa – riporta una nota del Gruppo FS – presenta una livrea esterna sulla quale è stato riprodotto il volto del Generale, la data di nascita e di morte e una sua frase simbolica: “Certe cose non si fanno per coraggio, si fanno solo per guardare più serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei nostri figli”.

“Il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa – ha dichiarato l’amministratore delegato di FS Luigi Ferraris – con il suo impegno nella lotta al terrorismo e alla mafia è stato, fino al sacrifico estremo, un modello di fedeltà allo Stato e ai suoi più alti valori democratici: libertà e legalità. Con questo Frecciarossa a lui dedicato il Gruppo FS intende mantenerne vivo il ricordo e l’esempio e riaffermare con forza quei valori che sono anche alla base della nostra cultura d’impresa.” 

L’immagine del Generale dalla Chiesa verrà esposta anche sui monitor a bordo di tutte le Frecce, sulle self-service e sui totem posti nei FRECCIA Lounge e FRECCIA Club presenti nelle stazioni attraversate dal Frecciarossa livreato. 

Scipio Sighele

Fonte: lestradedellinformazione.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui