Buone pratiche per la sostenibilità in Abruzzo

0
54

L’ESPERIENZA DELLA SINERGIA TRA TEXOL E L’ISTITUTO AGRARIO P. CUPPARI DI ALANNO

Quanto conta essere visionari in un mondo che vive nel consumismo e guarda agli interessi? E quanto valore riveste il fatto di fare impresa che porti benessere, con lo sguardo rivolto ai temi dello sviluppo economico e sociale, pur mantenendo gli schemi necessari affinché si assicurino benefici a chi fruisce di questo sviluppo? Secondo noi molto. 

Lo pensiamo noi, e lo pensa anche qualche imprenditore attento, che di crescita e progresso ha fatto uno stile di vita con la mission di rendere il mondo un posto più vivibile.

Un esempio lo abbiamo in Abruzzo dove si è tenuto, il 24 ottobre scorso presso la Texol, un incontro tra la dirigenza scolastica dell’Istituto Agrario P. Cuppari e il management della società Texol srl, entrambi situati sul territorio di Alanno (Pe).

Si è parlato di filiera corta delle fibre naturali, di azioni per la sostenibilità con particolare attenzione alla necessità di ridurre la produzione di prodotti in plastica a base petrolio, il tutto in coerenza con l’agenda ONU 2030.

Il confronto si è focalizzato anche sull’importanza di attivare un’azione di sensibilizzazione territoriale, con l’obiettivo di coinvolgere i consumatori e interessare gli studenti sull’importanza della filiera corta. 

 Unire gli intenti è necessario, guardare tutti nella stessa direzione senza condizionamenti né vincoli, per arrivare ad un traguardo partecipato e sentito.

C’è bisogno di stimoli, di analisi dei problemi che portino a soluzioni immediate e concrete, si può fare solo attraverso la volontà di molti,  l’informazione, ma soprattutto la caparbietà di chi ogni giorno lavora per portare sui tavoli che contano le giuste intese.  La scuola, fucina di talenti, è il luogo della crescita, è dentro le sue mura  che si formano le idee e si sviluppano i concetti necessari all’educazione dei leader del futuro.

Maria Zaccagnini – Abruzzo Positivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui